Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si lavora sulla scelta dell’aula: sarà la più spaziosa

Rubygate: Tribunale interdetto a fotografi e operatori tv

L’unico processo che può essere ripreso è quello Mediaset

Rubygate: Tribunale interdetto a fotografi e operatori tv
31/03/2011, 13:03

ROMA - Le telecamere e la macchine fotografiche non potranno entrare nell’aula del Tribunale il prossimo 6 aprile, e non potranno quindi riprendere il processo sul caso Ruby. La decisione, presa dall’avvocato generale dello Stato, Laura Bertolè Viale, e dal procuratore generale di Milano, Manlio Minale, annulla la precedente ordinanza che permetteva solo alle telecamere della Rai di entrare in aula durante il processo. Sarebbe stata la stessa Rai poi, a sue spese, a rigirare le immagini agli altri network. Revocati tutti i permessi, dunque, non si fa distinzione alcuna. Le porte dell’aula del Tribunale saranno chiuse a tutti i fotografi e reporter televisivi. Analogo ragionamento anche per l’udienza preliminare di Medatrade, fissata per lunedì. La decisione, se da un lato lascia amareggiati i curiosi che già aspettavano di poter assistere alle inedite immagini del premier in Tribunale, dall’altro incontra il plauso dei procuratori aggiunti, Ilda Boccassini e Pietro Forno, e del pm, Antonio Sangermano, titolari del fascicolo che vede Berlusconi imputato per concussione e prostituzione minorile: la loro contrarietà alla presenza di macchine fotografiche e troupe televisive arriva poiché sostengono che la presenza delle telecamere in aula potrebbe influire sulla genuinità delle dichiarazioni dei testimoni. Dunque, in aula potranno accedere i cronisti muniti soltanto di taccuino o di registratore vocale. Intanto, il presidente del Tribunale, Livia Pomodoro, con il presidente del collegio Turri stanno valutando quale sarà l’aula dove si terrà il processo. Non è escluso che possa essere l’aula più spaziosa di tutto il Palazzo, ossia quella della prima Corte d’Assise d’appello, dove in passato si sono tenuti i maxi-processi. L’unico processo al momento che può essere ripreso dalle telecamere, tra i quattro procedimenti a carico di Berlusconi, è quello sui diritti tv Mediaset, che riprenderà l’11 aprile prossimo.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©