Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' il quarto incidente in due mesi

Russia, aereo si schianta in fase di decollo

44 morti, tra cui una squadra di hockey

Russia, aereo si schianta in fase di decollo
07/09/2011, 20:09

RUSSIA – 44 persone morte, ed una sola sopravvissuta. E’ questo il bilancio dell’incidente aereo avvenuto a Yaroslav, in Russia. Il velivolo, uno Yak-42 (un trireattore messo in servizio nel 1980 in Unione Sovietica) diretto a Minsk e su cui viaggiavano 37 passeggeri ed 8 membri dell’equipaggio, si è schiantato al decollo finendo fuori dalla pista. Una parte della fusoliera è precipitata nel Volga.

Al momento, ancora non si conoscono le cause dell’incidente. Secondo quanto riferito dall'agenzia russa Novosti, lo Yak-42  non è riuscito ad alzarsi regolarmente e la fase di decollo del charter si è interrotta dopo pochi secondi.

A bordo c'era anche una squadra locale di hockey sul ghiaccio, il Lokomotiv Yaroslavl, diretta nella capitale bielorussa per il loro primo match della stagione. Tra le vittime vi sono anche giocatori di nazionalità non russa come il portiere svedese ed ex campione olimpico Stefan Liv, i giocatori cechi Josef Vasicek, Jan Marek e Karel Rachunek (capitano del Lokomotiv) e lo slovacco Pavol Demitra.

E così, la storia si ripete: nel 1949 accadde al Grande Torino, oggi al Lokomotiv Yaroslav, squadra di hockey tra le più note della Russia.

La notizia, diffusa mentre il primo incontro di campionato della nuova stagione tra Oufa e Mytishchi, era in corso, ha sconvolto la Russia. Immediatamente, il match è stato sospeso. “I giocatori chiedono di scusarli - ha detto in diretta televisiva il presidente della Lega Hockey, Alexander Medvedev - ma non vedono come potrebbero finire la partita”. Poco dopo le autorità sportive hanno annunciato anche il rinvio dell'inizio del campionato di hockey. Il presidente russo, Dmitri Medvedev, che era atteso a Yaroslav domani, ha deciso di recarsi di persona sul luogo della tragedia.

La squadra di Yaroslav è tra le più note della Russia. Nello scorso campionato, conclusosi in aprile, era giunta al terzo posto, ma negli ultimi anni aveva vinto il titolo in tre occasioni: nel 1997, nel 2002 e nel 2003.

Quello di oggi è il quarto incidente aereo avvenuto in Russia in due mesi, durante i quali sono precipitati due Antonov e un Tupolev.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©