Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Parla la figlia del mostro di Avetrana

Sabrina Misseri: "Avevo l'orco in casa e non ho mai sospettato"


Sabrina Misseri: 'Avevo l'orco in casa e non ho mai sospettato'
07/10/2010, 21:10

Sabrina Misseri, intervistata da Tg5 ha dichiarato di non aver mai avuto sospetti sul padre: "Per 42 giorni ci ha preso in giro. Sentiva le cose che stavano succedendo che agitavano i miei amici, che agitavano me ma non ha mai detto niente".
''Ho detto a mio padre - dice Sabrina - 'non hai mai fatto niente di male in tanti anni, non hai mai avuto vizi, voglio capire perche' hai fatto una cosa del genere'. Mi ha risposto: 'Non lo so nemmeno io'".
Sabrina Misseri ripete quello che aveva gia' detto al citofono ai giornalisti ieri sera: "Deve pagare per quello che ha fatto".
"Voglio parlare con mio padre - ha detto al Tg5 - voglio vedere se, guardandomi in faccia, ha il coraggio di dirmi tutto quello che ha fatto” "Ho pensato a tante ipotesi, ma mai che potesse essere mio padre". La stessa ragazza ha poi precisato che lei e la madre non hanno nulla a che vedere con questa faccenda: "Noi non siamo complici. Quel giorno gli ho chiesto: 'Hai visto Sarah?' Lui mi ha detto di no. Era fuori dalla cantina, non so però se Sarah era ancora là dentro". La stessa Sabrina Misseri del padre dice: "Voglio guardarlo in faccia e che mi dica perché e che gli è venuto in mente in quel momento. Su di lui non abbiamo mai avuto dubbi. Lui sentiva tutti i nostri discorsi anche quelli con i miei amici. Ho abboccato a tutto quello che mi ha detto, ci ha preso in giro per 42 giorni, non pensavo di avere l'orco in casa".
È la stessa Sabrina a chiarire il perché non hanno mai sospettato del padre: "Lui non aveva mai fatto apprezzamenti su Sarah, non potevamo mai pensare quello che sarebbe successo. Non pensavo di avere l'assassino in casa".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©