Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sala Consilina, due denunce per fatture false


Sala Consilina, due denunce per fatture false
06/10/2011, 10:10

I Finanzieri della Tenenza di Sala Consilina hanno sottoposto a sequestro preventivo un immobile di dieci vani sito in Monte San Giacomo (SA) di proprietà di un imprenditore edile già denunciato alla Magistratura per l’utilizzo di fatture false, in esecuzione di apposito provvedimento emesso dal G.I.P. del Tribunale di Sala Consilina.
Le indagini, scaturite da una verifica fiscale nei confronti di una società di capitali di Sassano (SA) operante nel settore edilizio, hanno consentito di accertare redditi sottratti al fisco per un milione e mezzo di euro, imposta sul valore aggiunto per quattrocentomila euro e costi fittizi per trecentomila euro.
Il rappresentante legale della società, G.M. di Sassano (SA), è stato a sua volta denunciato alla Procura di Sala Consilina per i reati di emissione di fatture per operazioni inesistenti, omessa presentazione della dichiarazione dei redditi ed occultamento della contabilità.
Il sequestro è stato reso possibile dall’applicazione della norma che - introdotta con la legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244) - estende anche ai reati tributari la c.d. “confisca per equivalente”, ossia la possibilità, qualora non si possa procedere alla confisca dei beni che costituiscono il diretto profitto del reato, di “aggredire” comunque i beni di cui il reo abbia la disponibilità, per un valore corrispondente al suddetto profitto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©