Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Salerno, arresto per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale


Salerno, arresto per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale
10/03/2011, 16:03

I Poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Salerno, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, per prevenire i reati contro la persona ed il patrimonio, diversificano i loro interventi, intensificandoli laddove vengono segnalate, anche con la collaborazione dei cittadini, particolari emergenze per la sicurezza.

E’ il caso del Parco del Mercatello, nella zona orientale della città, spazio verde frequentato in prevalenza da nuclei familiari, persone anziane e bambini, dove, nei giorni scorsi, diversi cittadini hanno segnalato la pericolosa presenza di persone ubriache o in stato di ebbrezza da sostanze stupefacenti, nonché di barboni.

Ieri pomeriggio, intorno alle ore 15,00, la pattuglia del Poliziotto di Quartiere in servizio in zona, mentre, a seguito di una analoga segnalazione, procedeva al controllo di alcune persone all’interno del parco, è stata avvicinata da un uomo, che è apparso subito in stato di forte agitazione, il quale ha iniziato ad inveire contro i Poliziotti, minacciandoli ed aggredendoli fisicamente.

L’uomo, benché bloccato dagli Agenti e portato presso l’autovettura di servizio per l’identificazione, è riuscito a divincolarsi con violenza, si è tolto il giubbino lanciandolo a mo’ di sfida contro il parabrezza della vettura, iniziando a colpire i Poliziotti che, però, ben presto lo hanno nuovamente bloccato ed identificato per D. P., di anni 37, nato e residente a Salerno, già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio.

D. P., che tra l’altro risulta già segnalato per analoghi episodi e per problemi di natura psichica, è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale ed è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che lo giudicherà, nella giornata odierna, con rito direttissimo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©