Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

5 arresti domiciliari, 3 sospensioni esercizio professionale

Salerno, la Gdf individua falsi medici


.

Salerno, la Gdf individua falsi medici
10/05/2012, 12:05

SALERNO - Associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito, allo spaccio di sostanze stupefacenti, alla redazione e rilascio di prescrizioni mediche abusive, all’esercizio abusivo della professione medica e di farmacista sino alla falsità ideologica commessa in certificati da persone esercenti un servizio di pubblica necessità. Eccole le accuse con cui, questa mattina, le Fiamme Gialle di Salerno hanno dato esecuzione a 8 misure cautelari: 5 arresti domiciliari e 3 sospensioni dell'esercizio professionale.
Il provvedimento è scattato alla fine di lunghe e complesse indagini eseguite dai militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Salerno, coordinate dalla Procura. L’inchiesta è stata aperta, infatti, tre anni fa dando il via a servizi di osservazione, perquisizioni, sequestri, audizioni di diversi pazienti, intercettazioni di migliaia di conversazioni telefoniche e riprese video ed audio. Operazioni, che hanno portato alla luce un’organizzazione criminale, legata anche da vincoli di parentela, finalizzata alla illecita distribuzione di sostanze stupefacenti contenute in preparati galenico magistrali ad effetto anoressizzante .
Spesso le sostanze venivano addirittura inviate tramite posta o corriere espresso su richiesta telefonica, dopo aver formato il falso carteggio medico consistente in prescrizione e piano terapeutico.
L’organizzazione è risultata operante in studi medici sparsi su tutto il territorio dell’Italia centrale e meridionale, in particolare a Salerno.
La fase finale dell’attività illecita era garantita dalla collaborazione di alcuni titolari di farmacie, i quali garantivano la pronta disponibilità e la vendita dei farmaci a base di sostanze stupefacenti da somministrare ai pazienti.
Al termine delle indagini sono risultati coinvolti ulteriori 2 persone, tra medici e farmacisti, indagati a piede libero. In totale, dunque, sono dieci le persone denunciate.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©