Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Salerno, scoperta centrale di masterizzazione illegale


Salerno, scoperta centrale di masterizzazione illegale
17/12/2009, 12:12


SALERNO - Masterizzatori collegati in serie completi di alimentatori, 3.274 tra CD e DVD audiovisivi masterizzati, locandine illecitamente fotocopiate e supporti informatici vergini pronti per essere masterizzati, oltre a tutto il restante materiale occorrente per il confezionamento: è questo quanto sequestrato dai militari del Gruppo della Guardia di Finanza, che hanno individuato una centrale di riproduzione nascosta all’interno di un salone da barbiere ubicato al centro di Salerno.
A gestirla era lo stesso titolare dell’esercizio, D.R.P., di 65 anni, incensurato, il quale, durante la normale attività di barbiere, masterizzava cd e dvd di film in prima visione e delle hit più in voga.
I “master” venivano scaricati da siti internet stranieri per poi essere riversati su migliaia di supporti informatici destinati, per l’illecita vendita, nelle zone di Salerno, con grave danno del mercato legale sempre più penalizzato dalla pirateria audiovisiva.
Secondo una prima stima la centrale era in grado di produrre al giorno oltre 2.000 supporti audiovisivi pirata.
I masterizzatori erano nascosti dietro una tenda all’interno dell’esercizio commerciale, posizionati su una vera e propria consolle e, al momento dell’accesso dei militari, erano tutti funzionanti.
I finanzieri sono arrivati ad individuare la “centrale” dopo aver sviluppato una serie di indizi acquisiti durante i vari sequestri effettuati, nei confronti di diversi ambulanti della zona, nello svolgimento dei compiti di polizia economico-finanziaria e di controllo del territorio.
Al termine della perquisizione tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e D.R.P. è stato deferito alla Procura di Salerno per violazione della normativa sul diritto d’autore.
Al responsabile è stata anche comminata una sanzione amministrativa di €. 675.000,00.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©