Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Salerno, sequestrate 15 postazioni telematiche


Salerno, sequestrate 15 postazioni telematiche
14/06/2011, 10:06

Continua incessante la capillare presenza sul territorio dei finanzieri per contrastare il fenomeno dell'esercizio abusivo di raccolta di scommesse e gioco d'azzardo, nonché quello degli apparecchi da intrattenimento illegali, nell'ambito dei servizi di polizia economia e finanziaria.
L'attività, coordinata e diretta dal Comando Provinciale di Salerno, ha visto impegnati i finanzieri del Gruppo di Salerno i quali, a seguito di penetrante attività info-investigativa, hanno individuato due centri servizi, all'interno dei quali sono stati sorpresi i titolari intenti ad operare su postazioni telematiche collegate a siti internet esteri.
Nel corso dell'attività ispettiva, eseguita unitamente a funzionari dell'Ufficio Regionale dei Monopoli di Stato di Napoli, è stata accertata l'illecita attività di accettazione e raccolta di scommesse su eventi sportivi nazionali ed internazionali. Si è appurato, infatti, che i centri in questione altro non erano che luoghi ove venivano raccolte, senza alcuna autorizzazione, giocate relative ad eventi sportivi nazionali ed esteri. Sempre negli stessi locali venivano poi riscosse la relative vincite.
Dalla documentazione acquisita si è accertato che attraverso i personal computer in dotazione i titolari degli esercizi si servivano di più conti scommesse regolarmente rilasciati da un concessionario autorizzato, che non venivano utilizzati a scopo personale dagli stessi, ma diventavano oggetto di transazioni/intermediazioni di giocate da parte di soggetti diversi.
Le perquisizioni eseguite hanno consentito, inoltre, di rinvenire diverse ricevute attestanti l'avvenuta scommessa e/o la relativa vincita unitamente a documentazione varia, a comprova della palese violazione della normativa vigente nello specifico settore.
Sottoposte a sequestro 15 postazioni telematiche, somme di denaro pari a €. 150,00, documentazione varia, nonché - per uno di essi - il locale dove veniva svolta l’illecita attività.
Al termine delle operazioni di polizia giudiziaria sono stati denunciati all’A.G. 2 soggetti per violazione agli artt. 4, comma 1 e 4-bis, della legge n. 401/89 e successive modificazioni ed integrazioni, 17 del T.U.L.P.S , 132, comma 1, del d. lgs. n. 385/93 e 718/719 del codice penale.
L'operazione eseguita dalle Fiamme Gialle salernitane nello specifico settore si colloca in un più vasto piano d'interventi finalizzati non solo al contrasto dell'evasione ma anche ad assicurare una giusta "tutela" agli operatori corretti che risultano svantaggiati da chi, evadendo il fisco, opera una "concorrenza" sleale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati