Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Salerno: sequestrato punto scommesse e sala giochi illegale. Denunciata la responsabile


Salerno: sequestrato punto scommesse e sala giochi illegale. Denunciata la responsabile
25/10/2012, 10:50

Nell’ambito delle iniziative programmate dal Comando Provinciale di Salerno a presidio della legalità e a contrasto del dilagante fenomeno delle scommesse clandestine e del gioco d’azzardo, i baschi verdi del Gruppo di Salerno hanno eseguito un controllo in Mercato San Severino, che ha portato al sequestro di un  punto scommesse illegale, ricavato all’interno di un bar. L’attività era destinata alla raccolta ed accettazione di scommesse su eventi sportivi. A seguito di svariati sopralluoghi e indagini, è scattato il blitz che ha portato al sequestro della strumentazione tecnologica, del materiale logistico di supporto e della ulteriore documentazione amministrativo/gestionale rinvenuta all'interno dei locali. L’attività di accettazione, raccolta e gestione delle scommesse veniva attuata dal personale dell’agenzia in assenza di qualsivoglia autorizzazione. Le scommesse venivano convogliate a favore di un allibratore estero che le gestiva dalla propria sede di Malta.Durante il controllo veniva sottoposta a sequestro la strumentazione necessaria al compimento dell’attività illecita, consistente in 2 postazioni per l’accettazione delle scommesse (composte da 2 personal computer, 2 monitor, 1 stampante termica). Ma l’organizzazione dell’illecita attività non si fermava alla sola raccolta delle scommesse sugli eventi sportivi: infatti, l’accurato controllo dei finanzieri permetteva di rinvenire 2 videopoker completamente illegali ed un apparecchio da intrattenimento non collegato alla rete telematica di controllo. All’interno dei congegni veniva rinvenuta e sottoposta a sequestro la somma di euro 585,00, frutto delle giocate illecite. Al controllo seguiranno idonei accertamenti per la determinazione ed il recupero degli imponibili sottratti a tassazione, atteso che l’imposta è comunque dovuta, ancorché la raccolta del gioco e delle scommesse venga perpetrata in assenza di concessione AAMS. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©