Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

L'ex boss Mariniello finito nel mirino della Dia

Salerno, sequestri per 1,5 milioni ad ex Cutoliano


Salerno, sequestri per 1,5 milioni ad ex Cutoliano
19/07/2010, 11:07

SALERNO – Beni mobili ed immobili, tra i quali magazzini, auto di grossa cilindrata, box auto e persino un’impresa di costruzione. Tutto finito nei verbali di sequestro della Direzione Investigativa Antimafia di Salerno, che sta procedendo dalla mattina all’esecuzione di un decreto di sequestro emesso nei confronti di un ex ‘pezzo da novanta’ della malavita organizzata locale, attualmente detenuto.
A finire nel mirino della Dia, Macario Mariniello, nato il 24-12-1958 a Nocera Inferiore (Salerno). L’uomo, con un curriculum criminale ‘di tutto rispetto’, è un volto noto delle forze dell’ordine fin dagli anni ’80, quando era considerato agli ordini di Salvatore Di Maio ed operante nell’agro nocerino, come elemento di spicco della Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo. Successivamente,m col prevalere della Nuova Famiglia di Carmine Alfieri e Pasquale Galasso, Mariniello lasciò le fila del ‘Professore di Ottaviano’ per prendere le redini di un proprio clan, conquistando l’egemonia nel Comune di Nocera Inferiore ed in quelli limitrofi.

La richiesta di applicazione della misura di prevenzione di carattere personale e patrimoniale è stata avanzata dal direttore della Direzione Investigativa Antimafia, generale dei Carabinieri, Antonio Girone, in conclusione di articolate e complesse indagini che hanno visto impegnati gli uomini della Dia di Salerno anche nel settore patrimoniale.
Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Salerno (Sezione Misure Preventive) riguarda, in particolare, beni mobili ed immobili, tra i quali spiccano un’impresa di costruzione, 21 box auto di nuova realizzazione, due locali magazzino, un appartamento con annesse pertinenze, un terreno ed un fuoristrada, per un valore complessivo stimato in circa un milione e mezzo di euro.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.