Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Salerno: uccide il cane e i genitori e si suicida


Salerno: uccide il cane e i genitori e si suicida
01/10/2009, 17:10

Strage a Serre, Comune in provincia di Salerno, nella frazione di Borgo San Lazzaro. Un agente di Polizia Penitenziaria di 47 anni, a riposo da alcuni mesi per crisi depressive, ha imbracciato il fucile da caccia del padre - arma regolarmente detenuta - e ha fatto fuoco contro entrambi i genitori con cui viveva. Dopo di che è uscito nel cortile di casa e ha fatto fuoco contro il cane, uccidendo anche lui. Infine è rientrato in casa, ha puntato il fucile contro se stesso e ha premuto il grilletto per l'ultima volta.
Secondo i Carabinieri di Eboli, che stanno indagando sulla vicenda, l'episodio sarebbe stato causato dallo stato depressivo dell'uomo. In realtà, basta riflettere sul fatto che era una persona di 47 anni, senza moglie, che viveva con i genitori, per capire che i fermi della follia albergavano da tempo nel suo cervello.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©