Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sono stati raccolti da una nave privata italiana

Salvati 66 migranti, ma Salvini dice no al loro arrivo in Italia


Salvati 66 migranti, ma Salvini dice no al loro arrivo in Italia
10/07/2018, 09:46

MAR MEDITERRANEO - Nella serata di ieri un altro gruppo di 66 migranti è stato salvato dalla Vos Thalassa nel Mediterraneo. Secondo il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, non c'era bisogno di alcun intervento, dato che stava intercvenendo la Guardia costiera libica. In realtà, l'intervento della BVos Thalassa era indispensabile, sia perchè i migranti erano in pericolo di vita e la Guardia costiera libica non interviene quasi mai; sia perchè il diritto di navigazione dice che i naufraghi vanno portati in un porto sicuro. E un lager libico, dove si viene tortureati e uccisi, non è un porto sicuro. 

Al divieto di Salvini per la Vos Thalassa (che è una nave privata italiana, un rimorchiatore che lavora per una piattaforma petrolifera nel Mediterraneo), questa mattina ha fatto seguito un contrordine del Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, che ha comunicato come i 66 migranti sono stati trasferiti sulla nave militare italiana Diciotti in quanto colpevoli di un ammutinamento; e precisando che verranno denunciati e processati i facinorosi. In realtà, i 66 migranti sono quasi tutti donne e bambini. Ce li vedo poco in un ammutinamento. Ma come propaganda per negare gli sbarchi è ottima. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©