Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Appello su Facebook di Gennaro Capodanno

"Salviamo il teatro Trianon"


'Salviamo il teatro Trianon'
26/02/2010, 10:02


NAPOLI - All’indomani della notizia ho ritenuto doveroso, da cittadino e da napoletano, lanciare su Facebook un apposito gruppo, per salvare il Teatro Trianon Viviani di Napoli, pignorato per debiti pregressi (http://www.facebook.com/group.php?gid=370430574504 ). Ho rivolto il mio appello, per salvare il teatro pubblico, innanzitutto alla Regione Campania e alla Provincia di Napoli, proprietari rispettivamente del 60% e del 40% del pacchetto azionario, ma anche a tutti coloro che hanno a cuore le sorti dello storico teatro partenopeo, posto nel cuore antico della Città, nel quartiere Forcella. Un teatro che fu inaugurato l’8 novembre 1911, con la rappresentazione di “ Miseria e nobiltà “ di Eduardo Scarpetta e che festeggerà, dunque, l’anno prossimo ben 100 anni di vita. Dal 2006 il teatro è diventato pubblico, raggiungendo traguardi considerevoli, come i circa quattromila abbonamenti sottoscritti per la stagione teatrale in corso, un vero e proprio record nel settore, ed ha aggiunto alla vecchia denominazione Trianon quella del grande drammaturgo e attore Raffaele Viviani, denominandosi Trianon Viviani. Nell’esprimere la mia solidarietà a tutti i lavoratori del teatro auspico che le istituzioni intervengano immediatamente per non mettere a rischio il lavoro dei tanti che hanno consentito gli ottimi risultati sin qui raggiunti e per consentire il prosieguo sereno della stagione teatrale in atto.

Commenta Stampa
di Gennaro Capodanno
Riproduzione riservata ©