Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

San Giorgio a Cremano, approfittano di un non vedente svaligiandogli la casa: due donne in manette


San Giorgio a Cremano, approfittano di un non vedente svaligiandogli la casa: due donne in manette
09/03/2013, 10:14

I carabinieri della stazione di san giorgio a cremano hanno tratto in arresto in flagranza di reato annunziata valente, 45 anni e maria sannino, 43 anni, entrambe del luogo, incensurate e responsabili di furto in appartamento, denunciando in stato di libertà per concorso nel reato a. s., 37 anni, del luogo. un non vedente 71enne era stato vittima di vari furti perpetrati nella sua casa in via matteotti ad opera di donne che si erano presentate come vicine che volevano dargli aiuto, tant’e’ che a gennaio aveva fatto installare un sistema di videosorveglianza con l’intento di smascherare le ladre che entravano nella sua casa con i citati pretesti. il sistema di videosorveglianza e’ stato utile per registrare la valente che il 12 febbraio era entrata a casa dell’invalido portandogli via 500 euro e il 25 febbraio, nel corso di altra “visita”, aveva versato di nascosto un non meglio individuato medicinale nel vino dell’anziano invitandolo a bere; il 6 marzo, infine, sannino era entrata nella casa con le solite scuse e aveva rubato 500 euro, occasione nella quale il non vedente si era finalmente deciso a denunciare i fatti e messo a disposizione dei carabinieri le immagini registrate. le due donne sono state subito identificate e i militari dell’arma hanno predisposto un servizio di osservazione nella casa dell’anziano per monitorare da vicino le altre prevedibili “visite”, visite che non sono tardate ad arrivare: ieri sera la valente e’ riuscita a entrare con la scusa di celebrare la festa della donna e invitando l’anziano a un rapporto sessuale ma, di nascosto, ha aperto la porta alla complice sannino che si e’ messa a rovistare nei mobili trovando e rubando 300 euro in banconote di vario taglio (che erano state segnate dai carabinieri). raggiunto lo scopo le due donne si sono allontanate salendo a bordo di una 500 parcheggiata nelle vicinanze alla cui guida c’era la 37enne che faceva anche da vedetta. a questo punto e’ scattato l’intervento e le tre donne sono state bloccate. la somma rubata, quella composta da banconote segnate, e’ stata recuperata e sulla persona della valente e’ stato trovato e sequestrato un flacone di minias (un medicinale appartenente alla classe delle benzodiazepine usato per disturbi dell'addormentamento e della continuità del sonno). la refurtiva e’ stata restituita all’avente diritto. le arrestate tradotte nel carcere femminile di pozzuoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©