Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

San Giorgio a Cremano, due arresti per furto in abitazione


San Giorgio a Cremano, due arresti per furto in abitazione
03/02/2012, 11:02

Ieri mattina, a San Giorgio a Cremano, gli agenti della Squadra Mobile di Napoli, hanno arrestato i pregiudicati T.P. 50enne e P.M. 54enne, entrambi originari dei Quartieri Spagnoli.

I due, ben noti ai poliziotti per i loro precedenti, sono stati notati in Via Recanati vicino all’ingresso di uno stabile. Essendo la loro presenza sul posto alquanto sospetta è stato subito disposto un servizio di appostamento.

In circa dieci minuti di osservazione è stato notato un certo andirivieni tra lo stabile ed un’autovettura parcheggiata nelle vicinanze. L’uomo ha quindi consegnato alla donna un sacchetto e dopo essere salito a bordo di un'altra autovettura, entrambi si sono diretti verso Napoli. Sono stati quindi inseguiti e bloccati.

All’interno dell’autovettura della donna, una Daewoo Matiz, sono stati rinvenuti numerosi oggetti preziosi, per un valore stimabile in diverse migliaia di euro: erano tutti contenuti nel sacchetto consegnatole poco prima dall’uomo.

In seguito a perquisizione i poliziotti hanno scoperto che entrambi erano in possesso di particolari chiavi che usate da mani esperte sono in grado di aprire la serratura di qualsiasi porta blindata evitando effrazioni.

I successivi accertamenti hanno consentito di scoprire che il furto era stato perpetrato ai danni di una vedova pensionata ultrasettantenne, che viveva da sola ed era affetta da patologie cardiache. Durante il furto, la donna che vive da sola, si era svegliata durante le fasi del furto ed a causa dello spavento era stata colta da un improvviso malore, tanto da rendere necessario il ricovero presso l’Ospedale Villa Betania dal quale veniva successivamente dimessa.

La coppia è stata pertanto arrestata e condotti, il primo alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale e la seconda a quella Femminile di Pozzuoli.

Sono ora in corso degli accertamenti volti a decifrare dei dati riportati su un block notes in possesso degli arrestati, dove sono stati riportati degli indirizzi probabilmente relativi ad abitazioni futuri obbiettivi di furto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©