Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

San Giorgio a Cremano: Polizia arresta due uomini per truffa


San Giorgio a Cremano: Polizia arresta due uomini per truffa
22/03/2013, 17:14

I poliziotti del Commissariato San Giorgio a Cremano, hanno arrestato un  52enne e un 57enne, napoletani,  pregiudicati, per essersi resi responsabili, in concorso tra loro, del reato di resistenza, lesioni aggravate, truffa e falsità materiale. Gli agenti, ieri mattina, sono intervenuti in Piazza Giordano Bruno a seguito di richiesta di aiuto giunta al 113 per presunta truffa in atto. I poliziotti, giunti sul posto hanno accertato che la vittima di una truffa assicurativa, un uomo, volendo stipulare una polizza assicurativa per la sua auto, il giorno prima aveva contattato il 52enne, prima telefonicamente e poi di persona per formalizzare il contratto dietro il corrispettivo del pagamento di 650 euro. Dopo essersi incontrato con il truffatore ed avergli consegnato la somma richiesta in cambio del contratto, rientrando presso la propria abitazione, si era reso conto che la copia del contratto consegnatogli,  presentava alcune anomalie. Pertanto, il malcapitato, questa mattina, mettendosi in contatto con la Direzione Centrale dell’Assicurazione, ha accertato che il numero della sua nuova polizza assicurativa,  risultava già intestato ad un’ altra persona e quindi ha avuto la certezza di esser finito in una vera e propria truffa. Ricontattato immediatamente l'uomo, per le spiegazioni in merito, quest’ ultimo dopo averlo inizialmente rassicurato in merito, lo ha fatto richiamare da un’altra persona che,  presentandosi come tale “Roberto”, in dialetto napoletano e con tono minaccioso, lo ha invitato a rincontrarsi per restituirgli la somma versata e a non allertare la Polizia. I poliziotti, quindi, in servizio di appostamento, giunti sul posto hanno notato i due uomini arrestati scendere da un auto e dopo essersi avvicinati alla vittima gli hanno riconsegnato il denaro. Pertanto gli agenti, hanno raggiunto i due che, vistosi sorpresi, hanno tentato di fuggire e dopo una breve colluttazione,  li hanno bloccati. A seguito di un controllo, i poliziotti,  hanno rinvenuto indosso al 57enne la somma di 1360 euro e due pen-drive contenenti diversi file utilizzati per falsificare i documenti idonei al rilascio di polizze assicurative. Gli agenti hanno arrestato i due truffatori che in giornata saranno giudicati con il rito direttissimo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©