Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ad agire un gruppo di ragazzi esterni al liceo scientifico

San Giorgio a Cremano:Vandali devastano scuola occupata


.

San Giorgio a Cremano:Vandali devastano scuola occupata
29/10/2009, 12:10

SAN GIORGIO A CREMANO - Raid vandalico durante l’occupazione della scuola. E’ successo a San Giorgio a Cremano dove gli studenti del liceo scientifico “Carlo Urbani” avevano proclamato lo stato di agitazione la scorsa settimana per protestare contro la riforma Gelmini e per ottenere una nuova sede più attrezzata. La scorsa notte però, un gruppo di giovani esterni alla scuola, è riuscito ad introdursi nell’edificio, terrorizzando gli studenti al momento presenti e devastando le strutture scolastiche.
I giovani liceali, spaventati, sono dunque fuggiti via; a presidiare la scuola sono rimasti soltanto due studenti che però hanno dovuto assistere impotenti al raid vandalico. I teppisti infatti hanno sfasciato porte, imbrattato muri , frantumato vetri, svuotato gli estintori e distrutto le macchinette automatiche del caffè. Momenti di panico tra i dieci studenti presenti a scuola al momento dell’incursione; i ragazzi, infatti, sono stati sorpresi nel cuore della notte, mentre dormivano. All’inizio i vandali, 4 o 5 giovani provenienti probabilmente, dalla periferia di Napoli, li hanno prima minacciati. Poi dalle parole sono passati ai fatti compiendo un vero e proprio scempio. Immediatamente allertata, sul posto è arrivata la polizia.
I teppisti però si erano già dati alla fuga e le forze dell’ordine insieme agli studenti dell’Urbani hanno potuto soltanto constatare i danni subiti dalla scuola. Una stima pesante che si aggira intorno ai 10mila euro e che ha fortemente amareggiato gli alunni del liceo. I ragazzi hanno così deciso di fare una colletta per racimolare almeno 1000 euro per gli interventi più urgenti. Il raid vandalico ha però costretto a dichiarare conclusa anzitempo l’occupazione della scuola.

 

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©