Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

San Giuseppe Vesuviano, dentista evade il fisco per 2,6 milioni di euro


.

San Giuseppe Vesuviano, dentista evade il fisco per 2,6 milioni di euro
27/01/2012, 11:01

In data odierna la Compagnia Guardia di Finanza di Ottaviano, dipendente dal Gruppo di Torre Annunziata, ha posto in esecuzione, nell'ambito di un'indagine coordinata da questa Procura, il decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip presso il Tribunale di Noia a carico di un noto dentista, con studio in S. Giuseppe vesuviano. L'inchiesta ha trovato la sua scaturigine in una verifica fiscale eseguita nei confronti di un affermato e conosciuto professionista del vesuviano operante nel settore odontoiatrico. In tale contesto è emersa un'ingente evasione fiscale, in quanto il dentista è risultato essere evasore totale, non avendo lo stesso presentato le dichiarazioni dei redditi pur percependo compensi, che le attività di verifica hanno quantificato in 2,6 milioni di euro. I finanzieri sono arrivati a scoprire l'evasione grazie a specifici accertamenti eseguiti sul conto del professionista che hanno sin da subito evidenziato delle anomalie fiscali e contributive. Era evidente una sostanziale incoerenza tra la capacità contributiva dell'odontoiatra ed il suo tenore di vita; e infatti, le predette indagini hanno fatto emergere che il dottore risulta proprietario di immobili di pregio e di auto di lusso oltre a servirsi di boutique esclusive. Al fine di ricostruire l'esatto ammontare dei compensi conseguiti dal professionista, i verificatori hanno incrociato i dati dei pazienti, che, nelle loro rispettive dichiarazioni dei redditi avevano portato in detrazione spese mediche sostenute e la posizione fiscale del professionista. L'esito del citato incrocio ha evidenziato che a fronte di una legittima detrazione fiscale di cure mediche ad opera dei pazienti del dentista, lo stesso ometteva di dichiarare i compensi percepiti. L'esecuzione di mirate indagini finanziarie, disposte da questa Procura, ha consentito di individuare diversi conti correnti intestati o comunque nella disponibilità del professionista sui quali erano transitate ingenti somme di denaro, espressione della reale capacità contributiva. II medico è stato denunciato a piede libero per il reato previsto dall'ari. 5 del D.lgs. nr. 74 del 10/04/2000 "per omessa dichiarazione" e nei suoi confronti è stato eseguito il sequestro di un fabbricato di pregio nel centro di San Giuseppe Vesuviano, quale valore equivalente all'imposta evasa quantificata in € 325.795,00.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©