Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Protestano i maestri del “Presepe Napoletano”

San Gregorio Armeno,ancora chiusa la strada dei presepi

Donati:”La rapriremo tra 2 settimane” era l'11 ottobre

.

San Gregorio Armeno,ancora chiusa la strada dei presepi
24/10/2011, 13:10

NAPOLI – San Gregorio Armeno, la strada dei presepi famosa in tutto il mondo e sinonimo di Natale per noi napoletani, è ancora a rischio riapertura in tempo per le vicine festività natalizie. Incognita questa dovuta al crollo di un cornicione del palazzo dell’ antico Banco del Popolo avvenuto lo scorso 11 ottobre, con la conseguente chiusura e messa in sicurezza della strada dei pastori e la promessa del ripristino totale entro le due settimane successive. Rapidamente è stata trovata la ditta e appaltato il lavoro, ma come spesso succede nella nostra città le promesse sono biodegradabili al tempo,di conseguenza i lavori hanno subito un inspiegabile e rapido rallentamento, al punto tale da mettere in discussione l’ apertura della strada dei presepi a turisti e cittadini per il prossimo Natale. A questo punto scatta la protesta dei commercianti e dei maestri presepiali, che attuano una serrata e minacciano anche di incatenarsi ai ferri che delimitano il cantiere. Si dice pronto a protestare con i commercianti di San Gregorio, il Presidente della quarta Municipalità Armando Coppola, che monitora la situazione sin dal suo inizio, e come i presepisti trepida per l’ inizio della stagione presepiale e chiaramente per il Natale ormai alle porte.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©