Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo era da ieri ricoverato in rianimazione

San Leonardo: morto 37enne affetto da influenza A


San Leonardo: morto 37enne affetto da influenza A
25/01/2011, 14:01

CASTELLAMMARE DI STABIA - Non ce l’ha fatta Luigi Caruso, l’uomo ricoverato  all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia perché affetto da virus H1N1. Caruso, 37enne di Grazzanise, in provincia di Caserta, era stato ricoverato ieri al reparto rianimazione del nosocomio stabiese in quanto affetto da influenza A. Per lui si era scelto il ricovero nel settore “isolamento” della Rianimazione per evitare la possibile diffusione del virus anche ad altri pazienti. Le sue condizioni, infatti, erano già apparse disperate al suo arrivo, a causa del virus che gli provocava una grave insufficienza respiratoria. A quanto pare, il paziente non era affetto da gravi patologie che possano giustificare una tale aggressività del virus ma, era solamente un accanito fumatore. A questo va però aggiunto che da qualche tempo, secondo quanto scoperto dai medici, l’uomo assumeva anche dei farmaci antidepressivi. A nulla, per lui, sono serviti i farmaci e una macchina per la ventilazione automatica all'avanguardia. Il virus killer fa così una delle sue prime vittime del 2011. Lo scorso anno aveva fatto tremare il mondo, per i numerosi decessi provocati. In Italia si scatenò addirittura una caccia al vaccino antinfluenzale. Il rischio per il nuovo anno è che l’attenzione nei confronti dell’H1N1 non sia tale da poter fronteggiare un virus tutt’ora vivo. L’influenza A resta una malattia comune, ma purtroppo pericolosa proprio per chi ha problemi respiratori o di circolazione. Per i medici il rischio è che, con meno informazione, molte meno persone faranno uso del vaccino. Ciò significa che casi come quello accaduto al San Leonardo potrebbero aumentare sensibilmente.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©