Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

San Marzano sul Sarno, sequestrate 3 macchinette mangiasoldi


San Marzano sul Sarno, sequestrate 3 macchinette mangiasoldi
06/12/2011, 11:12

I baschi verdi della Compagnia di Scafati, hanno sequestrato in un bar di San Marzano sul Sarno (SA) tre “videopoker”, una macchinetta cambiamonete e 454,00 euro in denaro contante, frutto di attività illecita. I tre apparecchi illegali, tutti privi dei certificati di conformità e di messa in esercizio, nonché del collegamento alla rete telematica, sono stati rinvenuti in una sala dell’attività commerciale appositamente adibita al gioco. È stata necessaria un’accurata ispezione delle “macchine” e dei locali per verificare che, attraverso la pressione di taluni tasti o mediante l’utilizzo di appositi comandi a distanza detenuti dalla titolare dell’attività, le stesse, in apparenza innocui videogiochi, celavano “videopoker” illegali. È, pertanto, scattato il sequestro penale degli apparecchi, della macchina cambiamonete, dei comandi a distanza e della somma di € 454,00 rinvenuta all’interno degli stessi. La titolare dell’attività commerciale, di nazionalità italiana, è stata denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore per esercizio del gioco d’azzardo mediante apparecchi videopoker e segnalata, alle autorità amministrative, per l’irrogazione delle sanzioni pecuniarie, quantificate in circa € 7.000,00. L’aspetto di maggiore allarme, anche in termini sociali, è rappresentato dal fatto che gli apparati illegali non permettono alcun controllo sulle modalità di gestione del gioco, perché i software vengono appositamente tarati per ridurre al minimo le possibilità di vincita da parte dei giocatori. L’attività di servizio è il frutto della quotidiana azione di controllo economico del territorio disposta dal Comando Provinciale di Salerno e finalizzata anche alla prevenzione e repressione di illeciti in materia di gioco e scommesse, e conferma l’efficienza del presidio economico/finanziario esercitato dal Corpo finalizzato a tutelare il regolare andamento del mercato del gioco, connotato da un forte impatto sociale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©