Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

In primo grado era stato condannato a 10 anni

San Raffaele: condannato in appello Daccò a 9 anni


San Raffaele: condannato in appello Daccò a 9 anni
11/06/2013, 19:10

MILANO - Pierangelo Daccò, il noto faccendiere milanese, accusato di concorso in bancarotta e associazione per delinquere finalizzata a frodi fiscali, appropriazione indebita e distrazione di beni, è stato condannato a 9 anni di reclusione dalla Corte d'Appello di Milano. La pena in secondo grado è stata ridotta, rispetto ai 10 anni della condanna ricevuta con rito abbreviato in primo grado. La vicenda in questione riguarda il fallimento dell'ospedale San Raffaele. 
L'avvocato difensore ha già annunciato ricorso in Cassazione, sostenendo che le accuse rivolte al suo assistito sono per fatti estremamente miseri rispetto alla situazione del San Raffaele, e che quindi la pena è spropositata 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©