Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Caivano. Gli avrebbero sparato alcuni connazionali

Sangue nel Napoletano: albanese ucciso a colpi di pistola


Sangue nel Napoletano: albanese ucciso a colpi di pistola
04/08/2010, 18:08

NAPOLI – Prima una bevuta insieme, poi la lite, infine i colpi di arma da fuoco. E’ questa la ricostruzione sommaria, ovviamente al vaglio degli inquirenti, dell’omicidio che si è consumato nel primo pomeriggio di oggi a Caivano, in provincia di Napoli. La vittima, Sula Rrahman, 23enne albanese, si trovava in un bar di via Gramsci con alcuni connazionali, divisi in due gruppi, da tre e da due persone.

Avrebbero bevuto insieme, poi, intorno alle 16.30, qualcosa avrebbe scatenato una furiosa lite. Fin quando uno di loro non avrebbe preso una pistola di piccolo calibro e fatto fuoco contro il 23enne, esplodendo due colpi. Per Rrahman, raggiunto al torace, non c’è stato nulla da fare. Subito dopo i colpevoli si sono dati alla fuga, riuscendo a far perdere velocemente le proprie tracce.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Casoria, incaricati delle indagini.
L’unico testimone dell’omicidio risulta essere il barista, che ha riferito di non aver mai visto prima nessuno degli albanesi che erano presenti oggi.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©