Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Braccio di ferro con la Regione

Sanità: Chiudono venti centri di riabilitazione


Sanità: Chiudono venti centri di riabilitazione
14/09/2009, 08:09

Da lunedì 21 settembre 2009 venti centri di riabilitazione accreditati della Asl Napoli 1 cesseranno l’attività. La chiusura ad oltranza delle strutture – si legge in una nota del coordinamento centri di riabilitazione Asl Napoli 1 – si rende necessaria sia per “l’esaurimento del volume di prestazioni previste” sia per il “colpevole inadempimento delle obbligazioni contruattuali assunte dalla Asl”. Sono ben 35 le mensilità per le quali le prestazioni erogate non sono state rimborsate dall’azienda sanitaria. Ciò ha determinato il collasso finanziario delle strutture, che non ricevono più neppure le rimesse delle banche e di altri enti finanziatori e che finiscono per essere pesantemente discriminate rispetto ad aziende del comparto accreditate presso altre Asl, per le quali i ritardi nella liquidazione delle prestazioni si limitano alle ultime mensilità del 2009. Presupposto per la ripresa dell’attività – annuncia il coordinamento centri di riabilitazione Asl Napoli 1 – è il “pagamento mediante rimessa diretta del primo semestre 2009” e la “certificazione dei crediti” a tutto il 31 dicembre 2008.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©