Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

"Una Sanità di genere a costo zero"

Sanità: Incontro con le donne della Consulta Regionale


Sanità: Incontro con le donne della Consulta Regionale
13/07/2010, 21:07

NAPOLI - La  Consulta Regionale Femminile ha organizzato un' incontro fra le donne della Sanità della Campania e le donne Consigliere della V Commissione Sanità della Regione Campania che si terrà il giorno mercoledì 14 luglio 2010 alle ore 15.00 presso il Consiglio Regionale F13 al primo piano dal titolo “ Dal progetto all’obiettivo: una sanità di genere al costo ZERO”
L’argomento che si affronterà sarà quello di discutere, insieme alla V commissione formata da Anna Petrone, Bianca Maria D’angelo, Mafalda Amente, Monica Paolino ed il Presidente Michele Schiano di Visconti, come l’introduzione di una prospettiva di genere all’interno dell’erogazione delle cure mediche e dello sviluppo delle politiche sanitarie migliora la salute sia degli uomini che delle donne.
Con il termine “genere” si intende definire le categorie “uomo" e “donna”, non solo fondate su differenze biologiche, ma anche condizionate da fattori ambientali, sociali e culturali, nonché dall’esperienza propria del singolo individuo. Le differenze di genere giocano un ruolo fondamentale nel diversificare il peso delle patologie tra gli uomini e le donne; le differenze non si riferiscono solo a determinanti biologici, è necessario aggiungere i fattori sociali e culturali che influenzano le condizioni di vita degli uomini e delle donne, e che possono promuovere o ostacolare la salute. Già l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha posto un’attenzione particolare sulle diversità con cui numerose patologie, un tempo ritenute tipicamente maschili, si manifestano nella popolazione femminile, formulando delle precise raccomandazioni. Nonostante vi siano stati molti lavori eccellenti a partire dalla Piattaforma di Pechino per l’Azione del 1995, molti medici, nella loro pratica clinica, non hanno compreso il concetto ed i principali metodi di intervento rispetto al genere ne la sua importanza nell’influenzare positivamente la salute degli uomini e delle donne. Altresì settori specifici del genere come il materno infantile e le connesse branche della menopausa e senologia che sono certamente al centro dell’attenzione della sanità necessitano di maggiore impegno ed incisività perché i progetti diventano obiettivi per la salute della collettività.

Interverranno Maria Triassi Igiene e medicina preventiva Università Federico II Elvira Reale Centro studi di Genere sulla medicina, Rosa Papa Screening diagnosi precoce tumori genitali femminili ASL NA1, Tina Licciardiello Materno Infantile Regione Campania, Brunella Capaldo Diabetologia Università Federico II,Carmela Saulino Cardiologia Ospedale Ascalesi, Paola Martucci Pneumologia Azienda Cardarelli, Umberto Carbone Medicina del lavoro Università Federico II, M. Gabriella de Silvio Menopausa ASL SA1, Marco De Fazio Progetto medicina di genere Ospedale degli Incurabili.
Open Discussion: Maria Vicario, Rosanna Blasi, Sara Soriento, M. Grazia Bartoli, Paola Vairano, Pina Tommasielli, Rosa Dell’Aversana.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©