Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sanità, indagato Angelo Montemarano

All'Asl Napoli 1 fatture pagate due volte

.

Sanità, indagato Angelo Montemarano
19/10/2013, 10:39

Ci pensa la magistratura contabile ad individuare il responsabile del disastro della sanità campana. Ma le nostre inchieste in realtà, lo stanno dicendo da molto tempo. Angelo Montemarano, ex assessore alla sanità della Regione Campania, è coinvolto, insieme ad altre 12 persone, in un’inchiesta partita dalla Corte dei Conti. Sotto la lente della magistratura contabile finisce la gestione del settore dal 2000 al 2012 dell’Asl Napoli1, che, nonostante abbia pagato regolarmente i debiti, non era in grado di dimostrare il saldo delle fatture. Ed è proprio su Montemarano che si pronunciano i procuratori generali della Corte dei Conti Pierpaolo Grasso e Ferruccio Capalbo, che scrivono che l’ex assessore aveva maturato una tale professionalità e conoscenza tecnica, che era nelle condizioni di svelare la patologia e adottare le misure necessarie a risolverla. Le inchieste di Julie Italia da anni denunciano le responsabilità del disastro della sanità in regione, senza dimenticare la parte svolta dall’attuale governatore. Le indagini svolte dalla magistratura contabile riguardano anche gli anni in cui ha governato Stefano Caldoro, che invece ogni giorno parla della sanità campana come se vivesse in un’altra regione. L’ultima uscita del governatore riguarda proprio il ruolo degli enti regionali: non servono, vanno sciolti. Il governatore, invece di invocare le rivoluzioni, dovrebbe chiedersi perché il comparto sanità è finito male. E oggi, le indagini in atto, stanno mettendo in luce tutte le responsabilità dei disastri creati da Montemarano e dallo stesso Caldoro.

 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©