Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sanità, sequestrato un chilo di cocaina: arrestato 34enne


Sanità, sequestrato un chilo di cocaina: arrestato 34enne
12/07/2012, 12:07

Oltre un chilo di droga ed un 34enne arrestato è stato l’esito di un’operazione antidroga condotta dagli agenti del Commissariato di Polizia San Carlo Arena nel quartiere Sanità.

Un’indagine finalizzata alla scoperta di basi per lo smercio di droga ha consentito di accertare che in un appartamento occupato dal 34enne situato in via Calata Fontanelle era nascosta della droga. Pertanto ieri pomeriggio è stata organizzata l’operazione che ha portato sia all’arresto che al sequestro del chilo di droga.

Gli agenti dopo aver effettuato un accurato sopralluogo della zona hanno dapprima individuato l’appartamento situato su di un piano rialzato e quindi lo hanno circondato per evitare qualsiasi via di fuga. Infatti mentre alcuni agenti sono riusciti ad accedere in un giardino retrostante l’ingresso dell’appartamento, al momento vuoto, altri invece si sono posti alla ricerca dell'uomo.

Intorno alle 19.30 lo spacciatore è stato intercettato a Piazza Materdei a bordo di uno scooter. L’uomo ha subito raggiunto la sua abitazione cercando poi la fuga nel giardino retrostante con in mano una tavoletta. Ma qui si è trovato di fronte gli agenti. A questo punto il 34enne ha lasciato cadere la tavoletta rientrando di nuovo in casa senza avere più possibilità di fuga.

Dopo alcuni minuti gli agenti sono riusciti ad accedere nell’appartamento arrestando il 34enne napoletano. I poliziotti hanno sequestrato nell’appartamento una bilancia elettronica di precisione, un apparecchio per il confezionamento sottovuoto, un rotolo di cellophane ed altro materiale utile alle indagini.

Nella tavoletta abbandonata in giardino invece gli agenti hanno rinvenuto 1.060 grammi di cocaina, per un valore commerciale che va ben oltre i cinquanta mila euro, trovando riscontro all’attività investigativa. Il 34enne adesso dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©