Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Sanità, sforati i tetti di spesa: è di nuovo polemica

Arriva la denuncia dei vertici della Cgil della Campania

Sanità, sforati i tetti di spesa: è di nuovo polemica
22/03/2018, 11:12

NAPOLI - Torna l’allarme per lo sforamento dei tetti di spesa nella sanità campana.

Ancora una volta il problema dei tetti di spesa delle strutture accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale, in particolare della laboratoristica e della diagnostica, sembra tornare ad essere l’oggetto di un contenzioso senza fine tra aziende e Regione Campania: un contenzioso, è bene evidenziare, in cui ad uscirne penalizzati sono solo ed esclusivamente i cittadini.

Durissimi, al riguardo, i vertici di Cgil Campania, Spi Cgil e Filcams Cgil: “Da oltre un mese, a causa dell’esaurimento del budget relativo al primo trimestre, diverse prestazioni sono state rifiutate o, peggio ancora, programmate nel trimestre successivo, con il serio rischio di vedere presto esaurito anche il prossimo budget”.

Un allarme, quello lanciato dalla Cgil, che non può e non deve passare inosservato, con buona pace del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che continua a ritenere di aver risolto, in qualità di commissario per la sanità, i problemi della Campania.

“Non può più essere il privato – aggiungono i sindacati – a stabilire i criteri di domanda e offerta delle prestazioni sanitarie. Il numero delle strutture accreditate è impressionante: com’è possibile – si chiedono – che anche una regolamentazione rigida dei tetti di spesa porti all’esaurimento degli stessi in pochissimo tempo? A che punto sono – conclude la nota della Cgil – le famose commissioni che stanno lavorando sul fabbisogno?

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©