Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Attivato il trattamento di integrazione salariale in deroga

Sanità, Villa Russo: intesa tra proprietà e parti sociali


.

Sanità, Villa Russo: intesa tra proprietà e parti sociali
02/12/2010, 16:12

NAPOLI - E’ stato raggiunto un accordo tra le parti sociali e la proprietà di “Villa Russo”.  L’accordo - reso possibile dall’intervento dell’assessore regionale al Lavoro Severino Nappi, d’intesa con il presidente Stefano Caldoro, la struttura commissariale e l’Asl Na1 - consentirà l’erogazione dei servizi sanitari sinora gestiti da “Villa Russo” e la salvaguardia dei livelli occupazionali. In particolare, intervenuta la rinunzia da parte della proprietà di “Villa Russo” all’accreditamento provvisorio, la Regione Campania, attraverso la struttura commissariale, lancerà nei prossimi giorni un avviso pubblico per ricollocare, presso le altre strutture sanitarie, i posti letto e proporzionalmente gli attuali addetti. Contestualmente, al fine di garantire il sostegno al reddito ai lavoratori, da molti mesi senza stipendio, già dai prossimi giorni verrà attivato il trattamento di integrazione salariale in deroga, in favore di tutti i dipendenti, facendo ricorso ad una procedura accelerata.
“Si tratta di una complessa operazione - ha spiegato l’assessore Nappi - nella quale
la Regione Campania, pur estranea al merito della vertenza, è intervenuta sinergicamente, combinando soggetti e strumenti diversi, con l’obiettivo di realizzare un intervento che non soltanto garantirà nell’immediato un sostegno ai lavoratori, ma che sarà soprattutto funzionale a costruire il loro stabile futuro occupazionale, in una logica di efficienza lontana dai consueti schemi meramente assistenziali”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©