Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Violazione della legge sulla conservazione dei cibi

Sanremo,cibo scaduto: denunciati ristoratori e fornitori


Sanremo,cibo scaduto: denunciati ristoratori e fornitori
14/08/2010, 15:08

SANREMO -  I titolari di un ristorante sono stati denunciati dalla Capitaneria di Porto per la violazione della legge sulla conservazione dei cibi e per frode in commercio; stessa segnalazione anche per un grossista della cittadina, che aveva rifornito il ristorante.
Durante un controllo, eseguito in collaborazione con i medici veterinari dell’Asl 1, è emerso lo stato di cattiva conservazione dei prodotti, tenuti in sacchetti di plastica e in un ambiente precario dal punto di vista igienico e sanitario: per esempio, gli scampi erano stati sottoposti a un ripetuto processo di decongelamento e congelamento, assolutamente vietato, oltre che pericoloso; altri prodotti, come il fritto misto, erano scaduti già da sei mesi.
In seguito, vista la gravità delle violazioni, raccolti indizi in merito alla presenza di un quantitativo sospetto di pesce spada, i militari hanno controllato anche il grossista, accertando la presenza di altri 66 chilogrammi di prodotto ittico congelato (fritto misto) scaduto da sei mesi e la presenza di una partita di pesce smeriglio, uno “squaloide” spacciato per pesce spada: tutti questi prodotti sono stati sequestrati.
I ristoratori e il grossista sono stati multati per 3166 euro; inoltre, al grossista è stato fatto un verbale di 1166 euro per la mancanza di corrette informazioni sulla tracciabilità di una partita di polpo congelato. Le loro generalità non sono state rese note dalle forze dell’ordine.

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©