Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sant'Anastasia: Circumvesuviana abbandonata, sindaco pronto a scendere in piazza


Sant'Anastasia: Circumvesuviana abbandonata, sindaco pronto a scendere in piazza
12/11/2010, 13:11


SANT'ANASTASIA (Na) - “Se entro lunedì prossimo non sarà ripristinato il servizio alla stazione circumvesuviana di Madonna dell’Arco noi mobilitiamo il paese e fermiamo la circumvesuviana. Non si può tollerare che una stazione così importante per un luogo turistico qual è Madonna dell’Arco e per la cittadinanza residente sia completamente abbandonata. Ditelo ai vertici della ferrovia, che provvedessero a risolvere il problema o rinunciassero alla commessa, che per loro è fonte di guadagno. I nostri cittadini hanno diritto di sapere dove, come e quando acquistare i biglietti, se non vi è intenzione di rimettere in funzione la biglietteria. Dal tabaccaio? E come può prendere il treno un cittadino di buon mattino se il tabaccaio è chiuso? Occorre essere chiari e dare all’utenza precise indicazioni, offrendo un servizio funzionale alle loro esigenze. Anche il biglietto deve essere pensato per un’utenza che deve raggiungere luoghi oltre Napoli, quindi è necessario offrire la possibilità di acquisto anche un biglietto unico per più tratte”. E’ questo il nocciolo del messaggio del Sindaco, Carmine Esposito, affidato stamattina alle 9,30 circa al capotreno perché lo facesse giungere ai vertici della Circumvesuviana. “Aspettiamo fino a lunedì, poi agiremo, così come agiremo – dichiara il sindaco alla stampa presente - per risolvere anche il problema dell’ufficio postale, se entro il 20 novembre non sarà ripristinato il servizio in via Primicerio”. Erano tutti, sindaco, giunta e consiglieri comunali, P.M. e CC, associazioni e cittadini, presso la stazione di Madonna dell’Arco per attuare la protesta annunciata ieri: occupare i binari della Circumvesuviana, impedendo il passaggio dei treni, per protestare contro il perdurare della chiusura della Biglietteria e dei Servizi igienici. Una protesta che però, al fine di non interrompere il servizio, si è limitata alla presenza delle istituzioni presso la stazione ed a lanciare un messaggio forte, per attirare l’attenzione sulla questione e favorire interventi rapidi per una soluzione che tenga conto anche di cosa significa per i cittadini di Madonna dell’Arco e per il Santuario e i turisti avere collegamenti certi e soprattutto funzionanti. “Invito i vertici della Circum a mettersi in treno – afferma la Presidente della Commissione Pari Opportunità, Francesca Beneduce – ed a scendere alla fermata di Madonna dell’Arco. Non devono fare molto, basta che escono sulla piazzetta e guardano il magnifico spettacolo che sarà di fronte ai loro occhi con la maestosità del Santuario sullo sfondo. Credo che si convinceranno da soli non a riaprire semplicemente una biglietteria, ma a realizzare una vera, moderna, elegante ed accogliente stazione ferroviaria, degna dell’immagine di un’azienda come la Circumvesuviana”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©