Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sant'Anastasia, successo per i diversamente abili


Sant'Anastasia, successo per i diversamente abili
27/09/2012, 16:51

E’ stata un successo la manifestazione “…Semplicemente insieme”, che ha visto in piazza del Lavoro gareggiare o cimentarsi in vari sport adulti, giovani ed alunni diversamente abili insieme ai loro compagni di scuola, a insegnanti, cittadini e amministratori. Partendo in sfilata da via Roma, preceduti da due cavallerizze, tra cui la consigliera Giustina Maione, dalla P.M. e scortati dalla Protezione Civile, molti ragazzi e diversamente abili si sono recati in piazza del Lavoro, nel primo pomeriggio di domenica scorsa, trovandola attrezzata e trasformata, grazie all’impegno della dott. Cettina Giliberti, dell’avv. Raffaele Albano e della Protezione Civile, nei vari settori sportivi in cui è stata divisa: Showdown (a cura di: ASD Real Vesuviana ed UICI con Giuseppe Fornaro); equitazione (a cura di: Associazione Anankè con Alfonso Beatrice); calcio a 5 (a cura di: Beautiful Form e ASD Sant'Anastasia, scuola calcio); basket in carrozzina (a cura di: CISS Basket Napoli con Giuseppe Guarino e la collaborazione della Fortitudo Basket di Ciro Curcio); calcio-balilla (offerto da Arcolandia); ballo e danza sportiva (a cura di: ASD M.D.A. Cocoon di Anna Porricelli).

Accolti dal Sindaco, Giunta, Presidente e consiglieri comunali, i ragazzi-interpreti principali hanno potuto cimentarsi dinanzi ad ospiti d’eccezione come il Presidente Regionale del CIP, dott. Carmine Mellone; il tecnico nazionale italiana nuoto paralimpico, dott. Enzo Allocco; la finalista di nuoto paralimpico alle Paralimpiadi di Londra 2012, Emanuela Romano; il campione e nuotatore della squadra di nuoto disabile "Nuotatori Campani" dott. Vittorio Abete; il dirigente dell'Ambito 10, dott. Nicola Anaclerio; l’assessore alle Politiche Sociali del comune di Massa di Somma, dott.ssa Rosa Olimpo; il vicesindaco di Volla, dott.ssa Simona Mauriello.

“E’ stato un evento! Ben organizzato dagli ass. Castaldo e Parma insieme ai membri della Commissione, Giustina Maione, Raffaele Albano e Cettina Giliberti, laboriosi ed efficaci – dice il sindaco, Carmine Esposito - che hanno fatto davvero un lavoro di squadra. Sono esperienze come queste che vogliamo incentivare e sostenere sempre”. 

“Diciamolo, abbiamo assistito a gare tra persone “normali”. Dobbiamo cambiare mentalità sulle diverse abilità. Temevo – aggiunge l’ass. Parma - che qualcosa potesse non funzionare ed ero tesa ed emozionata per i ragazzi, perni principali della manifestazione, ma posso ritenermi soddisfatta pienamente”.

“Il team e i nostri assessorati hanno lavorato bene – afferma l’ass. Castaldo – coinvolgendo associazioni, scuole e famiglie. Per un giorno l’handicap è svanito e il futuro appare più promettente”.

“Per essere la prima edizione di "Semplicemente Insieme" direi che il bilancio è assolutamente positivo. Sottolineo l'interesse di molti ragazzi alle diverse attività proposte sul campo e l'integrazione dei ragazzi normodotati e diversamente abili, perché per quanto se ne parli oggi – afferma la dott. Cettina Giliberti - sembra sempre più insolito e nuovo uno "scenario" fatto di gruppi misti di ragazzi e ben integrati. Si deve provare a lavorare con bambini ed adolescenti - che siano essi normodotati o diversamente abili - per obiettivi, ma partendo da un dato reale, non fantastico. E il dato reale è che, purtroppo, ancora troppi bambini non sono abituati a vivere e condividere esperienze con chi le vive come o diversamente da loro. Con "Semplicemente Insieme" è stato già importante vederli insieme ed interagire, soprattutto in alcune discipline. Oggi più che mai bisogna puntare sulla "conoscenza" intesa nella sua accezione filosofica”.

“Va segnalato il fatto che da subito gli alunni hanno socializzato, forse anche grazie alla presenza numerosa di insegnanti dell' I. C. "Elsa Morante". I discenti – commenta il prof. Francesco Martinelli - si sono cimentati in varie gare sportive: calcio, pallacanestro e calcio balilla. Questo incontro è stato un esempio concreto di attualizzazione dell'integrazione dei diversamente abili nella società e della valorizzazione delle loro capacità”.

“Le mie impressioni sono state molto positive; nonostante fosse il primo evento organizzato credo sia riuscito molto, con una partecipazione attiva e numerosa dei ragazzi che si sono cimentati in tutte le discipline messe loro a disposizione. Mi ha fatto molto piacere – dice Vittorio Abete, campione paralimpico di nuoto - vedere le istituzioni presenti così come sono stati importanti gli interventi degli ospiti e testimonial paralimpici, come Allocco, Romano e Mellone, che hanno mostrato concretamente con la loro presenza ed esperienza che i limiti fisici sono superabili con determinazione, volontà, capacità al di là di ogni barriera presente. Un ottimo punto di partenza per il futuro!”

 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©