Cronaca / Nera

Commenta Stampa

L'investitore si è costituito poche ore dopo lo schianto

Sant'Antimo, 25enne investita e uccisa all'uscita dalla discoteca


Sant'Antimo, 25enne investita e uccisa all'uscita dalla discoteca
06/03/2017, 13:42

SANT’ANTIMO   L’ennesima vittima della strada. E’ morta ieri mattina all’alba Debora Menale, 25enne di Gricignano d’Aversa, all’uscita dalla discoteca Mya Clubbing di Sant’Antimo. La giovane è stata investita sotto gli occhi del fidanzato da una “Fiat Bravo” nera, mentre si apprestava a recarsi nel parcheggio al termine di una serata trascorsa nel segno della spensieratezza. La ragazza è stata soccorsa e trasportata al vicino nosocomio di Aversa dove, però, è giunta già priva di vita.

I Carabinieri della Tenenza di Sant’Antimo hanno fatto partire subito la caccia all’uomo, prendendo visione dei filmati forniti dalle telecamere di sorveglianza presenti nella zona. E proprio mentre erano in corso le prime ricerche, nella tarda mattinata di ieri, l’investitore della ragazza – il 27enne Giovanni Vitiello di Giugliano – si è presentato con il suo avvocato alla stazione dei Carabinieri di Villaricca, ai quali ha confessato il reato. Il giovane è stato denunciato per omicidio stradale e condotto in ospedale dove è stato sottoposto agli esami tossicologici per accertare l’eventuale uso di droga o abuso di alcol. La salma di Debora è stata portata al Policlinico dell' Università "Vanvitelli" di Napoli per l'autopsia.

Commenta Stampa
di Domenico Cicalese
Riproduzione riservata ©