Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Sant’Antimo, arrestato “boss” del clan verde per omicidio


Sant’Antimo, arrestato “boss” del clan verde per omicidio
22/11/2011, 12:11

A Sant’Antimo i carabinieri del nucleo investigativo di castello di cisterna hanno arrestato picciulli antonio, 29 anni, del luogo, ritenuto elemento di spicco del clan “verde”, operante a sant’antimo e nelle zone limitrofe, (genero di verde antonio detto “capuzzella” elemento apicale dello stesso clan), destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa il dal gip di napoli su richiesta della direzione distrettuale antimafia partenopea, per l’omicidio di flagiello antimo bruno detto “scapece” ritenuto affiliato al predetto clan avvenuto il 16.11.2005 a sant’antimo. In particolare le indagini, condotte con attività tecniche e con riscontri delle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, hanno accertato che il 29enne è gravemente indiziato di essere l’esecutore materiale del predetto omicidio e di detenzione e porto illegale di arma comune da sparo. Il delitto avvenne con l’esplosione di 6 colpi di arma da fuoco calibro 9 che colpirono il flagiello nelle parti vitali del corpo. Il movente dell’omicidio è da ricercarsi nella volontà di punire la vittima per una serie di comportamenti non condivisi dai componenti della famiglia camorristica dei “ verde”. L’arrestato è stato tradotto nell’istituto penitenziario di secondigliano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©