Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Sant’Antimo, calci e pugni alla compagna

31enne arrestato dai carabinieri

Sant’Antimo, calci e pugni alla compagna
03/09/2013, 11:18

SANT'ANTIMO - Questa mattina, a Sant’Antimo, i carabinieri della locale tenenza hanno tratto in arresto in flagranza di reato un barista 31enne del luogo resosi responsabile di maltrattamenti in famiglie e lesioni personali volontarie.
I militari dell’arma sono intervenuti su richiesta di aiuto pervenuta al 112 nella sua abitazione in via Diaz ove aveva preso a calci e pugni la convivente, una cittadina polacca 30enne.
Dopo aver bloccato l’energumeno e fatta medicare la donna da personale del 118 (ha riportato ”trauma contusivo alla gamba sx, trauma contusivo escoriativo alla regione periorbitale, rachialgia cervicale post traumatica e trauma contusivo all’emitorace sx” con prognosi di 10 giorni) i militari dell’arma hanno approfondito la situazione scoprendo che i maltrattamenti e le botte, sempre per futili motivi, duravano da circa 2 anni e che ripetutamente la 30enne era stata ferita, anche nel quando era incinta del loro bambino che adesso ha un anno, ma non aveva mai avuto il coraggio di denunciare il compagno (il compagno le diceva che se l’avesse denunciato nessuno le avrebbe dato retta).
L’arrestato e’ stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©