Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Santori, no a discriminazioni contro dipendenti con legge 104


Santori, no a discriminazioni contro dipendenti con legge 104
03/02/2011, 17:02

“Preoccupano le segnalazioni riguardo le illegittime decurtazioni di giorni di ferie a danno dei dipendenti che usufruiscono della legge 104/92. E’ necessario verificare se esistano campagne di discriminazione all’interno delle aziende municipalizzate di Roma Capitale” - lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, che presenterà un’interrogazione in merito al Sindaco e che ha messo a disposizione dei lavoratori coinvolti uno staff di supporto nelle pratiche contro i datori di lavoro, che di fatto non sembrano rispettare il contratto collettivo nazionale, il quale prevede che le ferie si maturino anche nei giorni in cui ci si avvale della legge 104.

“Ci risulta che almeno un’azienda municipalizzata conteggi su 11 mensilità, invece che su 12, il calcolo delle ferie maturate, decurtando al lavoratore i 3 giorni mensili di assenza previsti dalla legge 104, una vera e propria vessazione che non solo danneggia il recupero psico fisico di chi ha un handicap o la possibilità di prestare assistenza ai congiunti bisognosi, ma causa danni morali a chi è già afflitto da problemi di salute che nulla hanno a che vedere con l’astensione volontaria dal lavoro” – continua Santori.

“E’ indispensabile garantire una corretta applicazione della legge 104/92 che regolamenta i permessi lavorativi e fare presto piena luce su tali vicende che di fatto calpestano la Costituzione Italiana nel diritto alla salute – conclude Santori.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©