Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Santori: “prostituzione in strada divenga reato”


Santori: “prostituzione in strada divenga reato”
17/07/2010, 13:07

“Le ordinanze antiprostituzione hanno prodotto buoni risultati nella città di Roma, ma per debellare una volta per tutte questa piaga è necessario che il disegno di legge in materia, approvato dal Consiglio dei Ministri, che giace in Parlamento da troppo tempo, venga presto discusso per far si che il codice penale contenga il reato di prostituzione in strada e luogo aperto al pubblico” - lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione sicurezza del Comune di Roma, che si unisce all’appello lanciato dal Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e” ribadisce la necessità di una legge nazionale che possa stroncare definitivamente il fenomeno della prostituzione, spesso connesso alla riduzione in schiavitù, all'uso e all'abuso dei minori e che a volte sfocia in fenomeni di violenza come lo stupro, strettamente collegato alla prostituzione in strada”.



“Nel breve periodo appare necessario che la Questura e la Polizia Municipale – conclude Santori – coordinino un’azione di contrasto alla prostituzione più incisiva, soprattutto nelle ore tardo-pomeridiane e notturne, affinché tale presenza costante sul territorio possa scongiurare una recrudescenza del fenomeno”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©