Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Santori, Tredicine: no agli sgomberi a condizione


Santori, Tredicine: no agli sgomberi a condizione
02/03/2011, 12:03

“Ci troviamo del tutto in disaccordo con la politica dello sgombero a condizione. Non è ammissibile procedere alla bonifica delle aree occupate solo previa possibilità di accoglienza per chi si è insediato illegalmente. Le nostre strutture sono al collasso e la nostra città è satura di accampamenti abusivi che, in quanto tali, devono essere rimossi senza se e senza ma. Chi non può essere accolto deve andarsene. Non si può continuare a tollerare l’illecito in nome di una finta solidarietà che non trova riscontro oggettivo nella reale possibilità di accoglienza” – lo dichiarano in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale e Giordano Tredicine, Presidente della Commissione politiche sociali, che in data odierna hanno riunito una commissione congiunta per discutere del grave problema, che sembra non trovare luce, del campo abusivo di Via Severini.

“Auspichiamo che possa presto mettersi la parola fine alla presenza di tutti gli accampamenti abusivi nella Capitale, grazie ad un intervento deciso volto all’allontanamento dei senza fissa dimora che si accampano in ogni dove e al rimpatrio di coloro che non hanno diritto a permanere sul territorio nazionale in quanto non in grado di mantenersi” – continuano Santori e Tredicine.

“L’insediamento di via Severini, così come quelli del quadrante Muratella, risulta versare in condizioni esplosive. Si registra, infatti, un significativo aumento del numero degli occupanti, attualmente a quota 250, e un forte riciclo di persone e nuovi ingressi, provenienti per lo più dalla Francia, tale da svilire l’opera di identificazione messa in atto dagli agenti del VII gruppo di Polizia Municipale, diretti dal comandante Marco Giovagnorio, che oramai quasi quotidianamente si recano in loco per verificare le già precarie condizioni igienico sanitarie e di sicurezza dell’area” – concludono Santori e Tredicine.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©