Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

SANTORO QUERELA L'IMITATORE DI RDS


SANTORO QUERELA L'IMITATORE DI RDS
10/11/2008, 17:11

Comincia ad ingigantirsi la querelle che è nata da una iniziativa della radio RDS. Su questa radio c'è Joe Violante che negli ultimi tempi ha cominciato a fare telefonate ai politici, imitando la voce e fingendo di essere Michele Santoro per invitarli alla trasmissione Anno Zero, che viene condotta dal giornalista salernitano su Rai2 ogni giovedì sera. La cosa non è piaciuta a Santoro, che ha deciso - tramite il suo legale - di diffidare la radio e l'imitatore a continuare con questo suo agire. Già sono molti gli esponenti di governo che hanno preso le difese di Violante, sostenendo che la sua è semplice satira e che quindi va difeso. In ogni caos Violante ha già fatto sapere che intende andare avanti.

A decidere se sia una cosa giusta, quella che ha fatto Santoro, ci penserà eventualmente un giudice. Ma attenzione, che questa non è satira nè comicità. O meglio, si può definire anche comicità, ma un tipo di comicità che mina gravemente la professionalità del conduttore. Anche se alla fine Violante dice agli interessati che è uno scherzo, il suo agire fa passare Santoro per un cretino. I suoi derattori diranno che va bene così, ma la professionalità e lo stile sono quelli che formano le armi di un giornalista televisivo. Se si mettono in discussione quelle, se ne danneggia l'onorabilità. Ed è in questo che sbaglia Violante. Se vuole imitare Santoro, buon divertimento (anche se non mi pare che lo imiti bene, ma forse ho questa impressione perchè l'ho ascoltato sapendo che non era Santoro), ma senza comprometterne la faccia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©