Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sanza (Sa), festeggiamenti per l’Unità d’Italia.


Sanza (Sa), festeggiamenti per l’Unità d’Italia.
14/03/2011, 10:03

Sanza - con una manifestazione solenne, aperta dalla seduta di Consiglio Comunale convocato per la prima volta nella storia locale in piazza Plebiscito, l’amministrazione civica guidata dal Sindaco Antonio Peluso, aprirà il ciclo di iniziative programmate per tutto l’arco dell’anno, in onore del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Primo atto ufficiale, il pomeriggio del 17 marzo, sarà la proclamazione del neonato Comitato del Centocinquantesimo costituito oltre che dall’amministrazione comunale anche dai rappresentanti della società civile e del mondo dell’associazionismo locale. In piazza Plebiscito, nel cuore del centro storico, Consiglio Comunale e successiva scopritura della targa a ricordo dell’evento nel vicolo di Via Unità Italiana. A seguire un convegno organizzato su iniziativa dell’Università Popolare “Sabino Peluso” presso l’antichissima cappella della millenaria Arciconfraternita di Maria Santissima delle Neve per presentare due distinti volumi sul tema del patriottismo e delle lotte risorgimentali. I due testi: “Prima che altro silenzio entri negli occhi” di Ubaldo Baldi e “Storia di antifascisti torrachesi 1926/1943” di G. Santoro saranno introdotti dallo storico locale prof. Felice Fusco alla presenza degli autori. Questo solo l’inizio. Si proseguirà poi il prossimo 20 marzo con la “Maratona dell’Unità d’Italia” evento organizzato dalla Prefettura di Salerno con la seconda tappa della gara podistica nazionale, non agonistica, che sarà ospitata dall’Amministrazione locale che ne curerà l’arrivo e la successiva ripartenza. Un ulteriore ed importante evento vedrà protagonista l’intera comunità locale che attraverso una delegazione di studenti, amministratori locali e cittadini parteciperà il prossimo due aprile ad un importantissimo scambio culturale promosso dal Comune di Mordano, in provincia di Bologna, dal tema: 1861- 2011 “l’Europa se desta” Italia-Ungheria-Austria una storia in comune. 150 anni dopo, i Comuni di Mordano, Mezohegyes, Sanza, a confronto per un’Europa unita. Insomma prende il via un articolato programma di eventi che seguirà durante tutto il corso dell’anno e che avrà il suo momento più importante il prossimo due luglio quando nella ricorrenza della tragica fine della “Spedizione di Sapri” sarà organizzata una giornata a ricordo dell’evento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©