Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Avvertimento" dell'Ordine dei Giornalisti

Sanzione a D'Alema per aver mandato Sallusti a "farsi fottere"



Sanzione a D'Alema per aver mandato Sallusti a 'farsi fottere'
13/07/2010, 14:07

ROMA - L'Ordine dei Giornalisti del Lazio ha sanzionato Massimo D'Alema - che è iscritto all'Albo - con un "avvertimento" per l'offesa rivolta ad un collega, nel caso specifico Alessandro Sallusti, vicedirettore de Il Giornale.
L'episodio lo scorso 4 maggio, durante la puntata di Ballarò. Mentre si stava parlando della vicenda che poi ha portato alle dimissioni dell'allora Ministro per lo Sviluppo Claudio Scajola, Sallusti volle portare il discorso altrove, per difendere il ministro. Quindi contestò a D'Alema l'episodio denominato "Affittopoli", quando tra il 1995 e il 1996 si scoprì che c'erano diversi dirigenti di partito e dei sindacati - e tra questi lo stesso D'Alema - che avevano preso in affitto ad equo canone degli appartamenti di proprietà del sindacato, nel suo caso la Cgil. Non era una violazione di legge, ma chiaramente c'era un aspetto morale, davanti all'opinione pubblica, che spinse l'allora segretario del Pds a cambiare casa. Data l'insistenza di Sallusti, nel raccontare una versione deformata della realtà, alla fine D'Alema perse la pazienza e lo gratificò di un "Vada a farsi fottere". Cosa che l'Ordine dei Giornalisti non ha apprezzato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©