Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sapori Partenopei del tradizionale cenone di Capodanno


.

Sapori Partenopei del tradizionale cenone di Capodanno
31/12/2010, 13:12

NAPOLI - Dal cotechino allo zampone segno d’abbondanza, alle lenticchie e ai chicchi d’uva sinonimo di soldi e gratificazioni economiche!
La tavola dei napoletani sarà, come ogni anno, imbandita dai classici piatti tradizionali per il cenone di San Silvestro. Il menu sarà rigorosamente a base di pesce, quello nostrano, quello che si presta a delizie gastronomiche come: polipo all’insalata, frutti di mare, soutè di vongole e gli immancabili baccalà e capitone fritto. Prima di arrivare al fatidico momento del cenone più ricco dell’anno, è usanza la pizza con le scarole all’ora di pranzo. Una volta scoccata l’ora di cena, pronti ad iniziare con gli antipasti, che solitamente variano dal salmone affumicato, insalata russa, insalata di rinforzo condita con papaccelle e tartine.
Primi piatti a base di frutti di mare cucinati con linguine oppure paccheri, mentre La frittura di pesce si annovera tra i piatti tradizionali preferiti dal popolo Partenopeo. Il tutto accompagnato da vini nostrani e tante bollicine da abbinare alla varietà dei dolci che la tradizione partenopea offre: struffoli, cassate, cannoli, pastiera e panettone, roccocò, mustacciuoli e frutta secca.
Così, quando i dodici rintocchi segnano la mezza notte, in alto i calici per brindare al nuovo anno.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©