Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sardegna in fiamme: molti i feriti e gli ustionati


Sardegna in fiamme: molti i feriti e gli ustionati
08/08/2013, 14:34

Continuano i roghi causati dal forte caldo in Sardegna. Questa volta ci sono anche feriti e intossicati. Da questa mattina (giovedì) i vigili del fuoco sono al lavoro per spegnere le fiamme divampati nella zona di Burranca e il località Punta Serpeddi. E’ emergenza anche a Ghilarza, dove sono al lavoro 13 elicotteri regionali. Intanto si sono aperti nuovi focolai a Pattada, nel centro Sardegna, Serrenti e Burgos dove stanno operando complessivamente cinque elicotteri. “Le informazioni che arrivano dalla Protezione civile ci dicono che sono stati spostati due Canadair, uno da Ciampino e uno da Trapani, e che è stato allertato il sistema antincendi francese in Corsica per coprire il nord Sardegna, poiché l'altro velivolo di stanza ad Olbia è fermo per manutenzione'', a riferirlo sono i parlamentari del Pd, Francesco Sanna e Silvio Lai. La regione ha chiesto al governo l’invio urgente di nuovi mezzi aerei:” E' imprescindibile l'invio di ulteriori Canadair del dispositivo aereo nazionale e della dislocazione stabile dell' elitanker così come richiesto più volte”, ha detto l'assessore dell'Ambiente, Andrea Biancareddu, “comprendiamo tutte le esigenze e siamo consapevoli dei tagli subiti dal dispositivo antincendi nazionale, ma deve essere fatto uno sforzo straordinario per la nostra isola in quanto esiste un rischio concreto per la popolazione”.

 

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©