Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Revocate le proteste previste per i prossimi giorni

Sardegna: nella notte raggiunto l'accordo tra Regione e pastori


Sardegna: nella notte raggiunto l'accordo tra Regione e pastori
02/11/2010, 10:11

CAGLIARI - CI sono volute altre 9 ore di trattative, ma alla fine, alle 4.20 di mattina, la trattativa tra la Regione Sardegna e i pastori è andata in porto e l'accordo è stato firmato. Cessano così una serie di manifestazioni e proteste che avevano paralizzato i trasporti in diverse parti dell'isola.
In particolare, sono state stabilite le misure a sostegno dell'economia legata al latte di pecora: prezzo non inferiore ai 75 centesimi al litro e incentivi per le industrie che lo pagheranno 85 centesimi; ritiro da parte della Regione degli stock di pecorino invenduto. Inoltre si studierà la possibilità di una rimodulazione dei Psr (Programma di sviluppo rurale) per assegnare 100 milioni al benessere animale e alle indennità compensative. Infine verranno assegnati contributi per 2500 euro per ogni azienda del settore, a partire dal 2010, con la possibilità di anticipare a marzo 2011 le quote 2012.
Queste condizioni sono state ritenute valide ed accettabili da tutte le parti, quindi l'accordo è stato siglato e le proteste, inclusa quella prevista per oggi a Cagliari.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©