Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ha colpito la donna con un martello

Sardegna: novantenne uccide la moglie e tenta il suicidio

Poi ha provato a togliersi la vita con del gas in cantina

Sardegna: novantenne uccide la moglie e tenta il suicidio
03/02/2013, 21:00

CAGLIARI - Ha colpito a morte la moglie con un martello e poi ha tentato di togliersi la vita con il gas. Un camionista pensionato di 90 anni, Ignazio Pitzianti ha ucciso la moglie a Dolianova, a pochi chilometri da Cagliari. L'uomo era solo in casa quando ha ucciso la moglie, Giuseppina Boi di 87 anni, mentre era in cucina seduta sulla sua poltrona vicino al caminetto. Dopo aver colpito con un martello ripetutamente la testa della moglie, ha lasciato il corpo della donna per terra in un lago di sangue. E' sceso in cantina e ha tentato il suicidio. Ha provato a uccidersi con bombole del gas, ma sono arrivati in tempo i carabinieri a salvarlo. E' stata la figlia di 50 anni, che vive con loro, a rientrare in casa e trovare la madre in fin di vita. E' stata lei a chiamare l'ambulanza e i carabinieri. L'anziano è stato salvato da due militari del nucleo radiomobile, che lo hanno poi affidato ai medici del 118. Ignazio Pitzianti è stato trasportato nell'ospedale Santissima Trinità di Cagliari, dove si trova ora ricoverato nel reparto di psichiatria, piantonato dai carabinieri. L'uomo deve rispondere di omicidio volontario. Per ora non ha fornito alcuna spiegazione dell'accaduto. Anzi, l'anziano si trova sotto choc, in uno stato catatonico. Nell'abitazione dei due coniugi stanno lavorando il medico legale, i carabinieri e gli specialisti dell'Arma per l'analisi dei rilievi.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©