Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Poi telefona: "Ho fatto una follia".

Sardegna, uccide l'ex ragazza e fugge


Sardegna, uccide l'ex ragazza e fugge
23/09/2013, 17:57

CAGLIARI - E' stato ritrovato vivo, Giuseppe Pintus, l'uomo di 36 anni, accusato di aver ucciso l'ex fidanzata a Villacidro, in Medio Campidano. L'uomo, che ha lavorato per un periodo in una ditta di materiali edili ed è ora disoccupato, è già stato condotto nella caserma dei carabinieri di Villacidro per essere interrogato. "Ho fatto una follia, l'ho uccisa". Questa la drammatica dichiarazione di Pintus, scomparso stamane assieme a una donna di 29 anni a Villacidro. Durante le ricerche, il corpo della ragazza è statao individuato nelle campagne circostanti. La ragazza, proprietaria di una tabaccheria, avrebbe aperto regolarmente l'esercizio rimasto poi incustodito. L'uomo ha poi telefonato la sorella per dirle che "non voleva fare trent'anni di galera". Secondo le indagini, il 36enne perseguitava già da tempo la ex fidanzata, in particolare attraverso continue telefonate e richieste d'incontro. Non sono ancora stati accertati i motivi che hanno spinto la donna a seguirlo in tutta fretta, lasciando incustodita la tabaccheria.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©