Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

139 Rom alla volta della Romania e della Bulgaria

Sarkozy: 'Tutto è in regola con le direttive europee'


Sarkozy: 'Tutto è in regola con le direttive europee'
20/08/2010, 10:08

E' partita ieri l'espulsione dalla Francia di Rom in situazione irregolare: 139 persone lasceranno Parigi alla volta della Romania e della Bulgaria sulla base della formula del "rientro volontario". Nonostante le polemiche e le critiche, made in Francia, ma anche estere, il presidente Nicolas Sarkozy prosegue sulla sua strada.
Il ministro dell'immigrazione, Eric Besson, ha dichiarato che ci saranno altre 160 partenze nella giornata del 26 agosto e che per la fine del mese saranno circa 850 i Rom che saranno stati ricondotti nel loro paese di origine. In base alla formula del rientro volontario, i Rom hanno avuto un sussidio statale di 300 euro per gli adulti e di 100 per i bambini.
Intanto i giornali stranieri usano dichiarazioni forti e parlano di "retate stile Gestapo", ma i ministri e portavoce di Sarkozy rispondono alle accuse, sostenendo che "tutto è in regola con le direttive europee".

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©