Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

SAVIANO: DON MEROLA, E' UN ATTACCO ALLO STATO


SAVIANO: DON MEROLA, E' UN ATTACCO ALLO STATO
14/10/2008, 16:10

"Vorrei unire anche le mie espressioni di vicinanza ai sentimenti di solidarietà che già tantissime istituzioni hanno espresso allo scrittore Roberto Saviano. Le ultime minacce rappresentano un vero e proprio attacco allo Stato". Lo dice don Luigi Merola, già vice parroco nel quartiere di Forcella a Napoli, anch'egli minacciato per le sue denunce contro i clan.   "Roberto Saviano - sottolinea - non deve essere assolutamente lasciato solo dalle istituzioni e deve essere considerato una risorsa da mettere in rete, come strategia integrata per la lotta alle mafie. Bisogna continuare a lavorare insieme, unendo tutte le risorse umane che la nostra nazione può vantare nel combattere la criminalità organizzata.  Persone come Saviano pagando in proprio, ci aiutano a credere nella vita, perché testimoni di coraggio e di dovere".  "Ai cittadini - conclude don Merola - chiedo uno scatto di dignità per dimostrare ai camorristi che anche in queste zone difficili, da anni sottomesse dalla criminalità, esistono cittadini liberi, che amano la vita e  che si ribellano alle ingiustizie della camorra".

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©