Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sbarco di clandestini a Gela


Sbarco di clandestini a Gela
07/10/2009, 16:10

Uno sbarco di migranti è atato intercettato questa mattina a Gela. Quindici persone sono state già accompagnate nel centro di accoglienza della città sicula dai rappresentanti delle forze dell'ordine, che  li avevano notati in prossimità dello stabilimento petrolchimico dell'Eni. Un immigrato invece è stato trovato a circa due miglia dalla costa mentre cercava di tenersi a galla poggiato a una boa. Questi ha rivelato che gli scafisti avevano ordinato ad alcuni dei passeggeri dell'imbarcazione di lanciarsi in mare. Forse allo stesso ordine evevano risposto i due che sono stati trovati morti in mare.

La guardia costiera sta cercando di localizzare l'imbarcazione utilizzata per la traversata. Ieri 20 nordafricani erano stati fermati da polizia e carabinieri dopo essere sbarcati con un gommone di 8 metri in contrada "Bulala", a due km a est dalla città. Tutti privi di documenti, hanno dichiarato di essere egiziani e palestinesi. Secondo gli investigatori, potrebbe esserci una nave-madre che sta scaricando gli immigrati lungo la costa sud della Sicilia.

 

Commenta Stampa
di Lucrezia Girardi
Riproduzione riservata ©