Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scaglia fa appello al tribunale del Riesame


Scaglia fa appello al tribunale del Riesame
26/06/2010, 15:06

Parlano i legali di Silvio Scaglia, che da circa 4 mesi è in libertà vigilata, dopo la sentenza di questa mattina della III sezione penale della Cassazione.
“La battaglia per la liberazione di Silvio Scaglia continua. Si e' persa nuovamente l'occasione di valutare le specifiche posizioni. La sensazione e' che si continui nello schema del blocco monolitico senza distinguere posizioni, come quella di Scaglia, ben lontane dall'illecito. Scaglia come pure Fastweb, sono vittime della truffa".

“La formula 'non poteva non sapere' contrasta con i principi del nostro ordinamento” – continuano i prof. Piermaria Corso e Antonio Fiorella – “Troveremo chi ci saprà ascoltare. Il prossimo appuntamento per noi e' il 6 luglio al Tribunale del Riesame per l'appello contro l'ordinanza del Gip che ha concesso gli arresti domiciliari”.

"Sull'esito dell'udienza ha pesato il fatto che la Corte Suprema di Cassazione abbia dovuto ancorare il suo giudizio alla situazione probatoria esistente al 17 marzo, situazione ampiamente superata da nuovi fatti quali l' interrogatorio di Silvio Scaglia con i PM del 12 aprile e la relativa produzione documentale depositata per l'occasione” – concludono – “Inoltre, non sono emersi, nel frattempo, nuovi elementi utilizzabili dall'accusa".

Momentaneamente, quindi, Scaglia rimane agli arresti domiciliari in Val d’Aosta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©